Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

14 dicembre 2011

Curcum…ing


La curcuma è una spezia che ho scoperto relativamente da poco. Ciò perché è sempre relativamente da poco che sto apprezzando più consciamente la cucina delle spezie, tipica delle regioni asiatiche e non solo.
La curcuma è una spezia molto interessante, che predilige il sole, il caldo e l’umido. Cresce soprattutto in India, ma anche in Asia meridionale e nelle regioni tropicali.
In India è fortemente integrata con il territorio ed il suo popolo. E’ utilizzata nei piatti e nelle miscele di curry, è considerata pianta della fertilità e spezia della fortuna e fa parte di alcuni rituali religiosi. E poi la curcuma fa proprio bene: ha proprietà vitaminiche, analgesiche e antiossidanti!
Saprete sicuramente che è una spezia dal sapore abbastanza forte, che tinge fortemente di giallo oro gli alimenti con cui viene a contatto, ma è profondamente differente dallo zafferano. Si scioglie inoltre bene nei grassi e dà il meglio di sé nella cottura lenta.
Detto tutto ciò, come ho utilizzato questa volta la mia curcuma? L’idea del piatto di oggi mi è venuta prendendo spunto dalla ricetta del riso giallo delle feste, un antico e tradizionale piatto cingalese che si prepara in occasione di eventi lieti come i matrimoni, i compleanni e quant’altro. Il giallo infatti è il colore delle feste…
Questo riso viene arricchito con piselli stufati, datteri, arachidi fritte, frutta secca, ecc. Il mix di spezie che si usa per rendere giallo il riso è composto da curcuma, pepe nero, cardamomo, chiodi di garofano, foglie di curry e cannella macinata.
Per preparare questo riso, si stempera il composto di spezie in olio caldo con l’aggiunta di una cipolla tagliata a pezzettini. Quando la cipolla è appassita, si fa poi tostare il riso (basmati) e si cuoce come un risotto utilizzando dell’acqua o del brodo. Si sala leggermente e si serve caldo, arricchendolo a scelta con gli ingredienti di cui sopra.
Per mancanza di tempo, io invece ho preparato una ricetta molto più semplice, veloce e diversa dall’originale ma di una bontà indicibile!
Ho cotto al dente un riso thai, mentre nel frattempo avevo sciolto in una padella uno-due cucchiaini di curcuma in olio extravergine. Ho poi aggiunto, sempre in padella, della cipolla tagliata grossolanamente e fatto cuocere finché non è diventata bionda. Ho poi mescolato il riso al composto ed aggiunto dell’uva sultanina fatta rinvenire in acqua tiepida. Ho fatto insaporire per qualche minuto sul fuoco (con l’aggiunta di qualche cucchiaio di acqua di cottura) ed è venuto fuori un risultato finale davvero ottimo.
Quali altre ricette con la curcuma invece mi segnalate voi?

11 commenti:

Chiara ha detto...

ciao ! Ti suggerisco questa :

http://chiara-lavogliamatta.blogspot.com/2011/01/zuppa-di-lenticchie-speziata.html

mi segno la tua, sono sicura che mi piacerà...buona serata...

Claudia ha detto...

Amo molto le spezie.. ma la curcuma non la conosco!!! mi sembra ottimo sto risotto!!! smackkk

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie Chiara, che buona la tua zuppa!

@Claudia: grazie! provala e vedrai che è sfiziosa

Gracianne ha detto...

Ah le curcuma, indispensable dans la cuisine indienne ou nord africaine. J'en utilise beaucoup, toujours en melange avec d'autres epices.
Il y en a dans beaucoup de plats de l'ile de la Reunion, regarde si ceux-ci t'inspirent: http://undimanche.blogspot.com/search/label/Reunion

Lefrancbuveur ha detto...

@Gracianne: m'inspirent beaucoup. La cuisine des épices c'est encore pour moi à bien découvrir, mais j'espère gagner de l'expèrtise meme grace à toi :)

Lefrancbuveur ha detto...

Lascio qui il commento di Daniela del blog danieladiocleziano.blogspot.com
che non è riuscita a postare il suo commento:

Ciao Enrico, ti scrivo qui' perchè non riesco a postare commenti sul tuo blog.

Anch'io come te adoro adoro le spezie , la curcuma l'ho scoperta alcuni anni fa ed ora è sempre presente nella mia dispensa.
Il tuo risotto è divino, una ricetta da provare al piu' presto.
ti suggerisco alcune ricette che ho realizzato con questa spezia :

http://danieladiocleziano.blogspot.com/2009/05/insalata-di-pasta-curcuma.html

http://danieladiocleziano.blogspot.com/2009/08/tagliatelle-con-baba-ganoush.html

http://danieladiocleziano.blogspot.com/2009/11/spaghetti-con-canocchie-radicchio.html

ed infine una mia versione di un classico veneto : http://danieladiocleziano.blogspot.com/2010/01/minestra-di-fagioli-con-il-radicchio.html

Un saluto.

A presto.

Daniela

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie mille, Daniela.
Guarderò con attenzione quelle tue gustose ricette. Già mi ispirano tanto :)

Anonimo ha detto...

Curcumando, curcumando sto raccogliendo tante ricette da questi commenti.

Lefrancbuveur ha detto...

@Anonimo: ben venga!

dede ha detto...

io non ho ricette particolari ma un suggerimento semplicissimo ed efficace: prova ad aggiungere un mezzo cucchiaino di curcuma ad una preparazione che ti sembra priva di carattere, si trasformerà in un piatto speciale. Prova e vedrai

Lefrancbuveur ha detto...

@Dede: hai detto una cosa molto vera!