Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

27 giugno 2010

Una ricetta del Sud, con un tocco di Nord

Dovete sapere che le aringhe sono una mia grande passione, in particolare quelle affumicate. Evocano mari del Nord burrascosi, tempestosi, tormentati e poi sono proprio buone e sanno di mare, di oceano, di salsedine. Una volta le ho mangiate addirittura a colazione in un hotel a Norimberga, marinate in una sorta di ketchup….
Ebbene, oggi voglio proporvi questo buon pesce in una classica ricetta del Sud, la buonissima insalata pantesca (dell’isola di Pantelleria), aggiungendo quindi un tocco di Nord a questo piatto.
E’ un po’ come una partita dei Mondiali, nei quali a volte si vedono abbinate squadre di continenti molto lontani tra loro e appartenenti ad aree geografiche opposte.
Ecco come si prepara (in un lampo) questa insalata: in un’insalatiera mettere in proporzioni “libere” delle patate lesse tagliate a pezzetti, della cipolla di Tropea (io ho usato una normale cipolla bianca in quanto quelle tropeane non erano in quel momento in mio possesso), dei pomodori pachino a dadini, basilico, capperi di Pantelleria, olive nere. Aggiungere dell’aringa affumicata a tocchetti e condire con sale ed olio extravergine di oliva. Amalgamare bene e far insaporire in frigo o fuori frigo per un’oretta, rimestando ogni tanto: una vera delizia!
Poiché l’aringa è un pesce tipico dei mari del Nord e nel pomeriggio ai Mondiali hanno giocato due nazioni che sono larghe consumatrici di questo pesce, Germania ed Inghilterra, vi saluto per oggi con la foto in basso.

Ah, dimenticavo…cosa abbinare a questo piatto? Naturalmente una bevanda che accomuna molto queste due nazioni…

…e visto che è estate, direi che ci sta molto bene una bella birra “blanche” (tipica, però, quest’ultima, del Belgio…).

21 commenti:

Chiara ha detto...

Ciao ! Bella ed appetitosa questa "insalata". Anche a me le aringhe affumicate piacciono molto , infatti il tuo piatto mi stuzzica anche a quest'ora :-). Buona settimana . chiara

marguerited ha detto...

che simpatica idea hai avuto, una bella insalata estiva.
Anche a me piacciono molto le arringhe, ho qualche problema nel pulirle e dissalarle, però sono ottime e poi affascinanti evocano davvero i tempestosi mari del nord
ti auguro una bella giornata

Lefrancbuveur ha detto...

@Chiara: allora anche tu avresti assaggiato le aringhe marinate alle 9 di mattina :)

@Marg: grazie, anche a te. Sono contento di rivederti sul mio blog!

Giulia ha detto...

Enrico, oggi ti sei buttato sul fusion?.. :-))
Anch'io adoro le aringhe, ma non affumicate, ma in salamoia... tenere, poco salate, che si sciolgono in bocca...

Gracianne ha detto...

Ah ah, j'adore la photo des drapeaux sur le hareng.

Max ha detto...

E buon appetito!

Lefrancbuveur ha detto...

@Giulia: eh già ;-)

@Gracianne: eheheh; alors j'attends ton courrier ;-)

@Max: :)

Jasmine ha detto...

Enrico, che bella idea! :) Se non fossi vegetariana, accidenti...

Lefrancbuveur ha detto...

@Jasmine: grazie e a presto!

manuela e silvia ha detto...

Ciao! Azz..peccato per la festa! davvero ci piacerebbe vedere questa città sotto eventi come questo!
Buonissima questa insalata: non amiamo particolarmente l'aringa, ma secondo noi è quello che ci vuole per dare un tocco di tono al piatto!! bell'idea e fresca per l'estate!
un bacione e grazie per essere sempre presente!!

Daniela ha detto...

Ciao Enrico che bella idea mi hai dato; io l'insalata pantesca l'ho sempre preparata nella versione originale, la tua variante mi piace molto e la voglio provare. Ciao Daniela.

Agave ha detto...

Buonissima questa insalata, a me le aringhe piacciono tantissimo, quindi ti copierò la ricetta e abbinerò anche la fresca birra!
Evelin

gh ha detto...

ca m'a l'air très bon encore tout ça! Une bière blanche? C'est ce qu'on boit ici aussi devant un match avec un faible pour les belges aussi (Grimbergen ou autre). Mais on en a trouvé des bavaroises très bien aussi.
Bon alors, des pronostics? L'Argentine?
Bye.

Lefrancbuveur ha detto...

@Manuela e Silvia: grazie a voi,l'idea di inserire le aringhe era collegata proprio a quello che dite.

@Daniela: poi fammi sapere :)

Lefrancbuveur ha detto...

@Evelin: è un piacere!

@Gh: Oui, Argentine, mais aussi Pays-Bas, je crois.

francesca ha detto...

Ottimo, compro spesso aringhe o altri pesci affumicati dal nome inpronunciabile......questa insalata la faccio!
francesca

Lefrancbuveur ha detto...

@Francesca: eh certo, dalle parti tue...

lucy ha detto...

anche a me piacciono tanto, sai anche cosa si abbinano bene? con le mele!!.
P.s. rigorosamente abbinate con la birra!

Lefrancbuveur ha detto...

@Lucy: grazie della visita. E' vero con le mele è un matrimonio perfetto! Saluti.

pina ha detto...

innanzitutto auguri per il blog, mancavo da un sacco da qui!

Sulle aringhe: a me piacciono molto, e la tua insalata mi sembra veramente buona. Secondo te, le aringhe che si trovano sottovuoto al supermercato sono buone?oppure hai altri consigli per l'acquisto?

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie Pina!
Quanto alle aringhe, quelle che ho assaggiato del super finora mi sono sembrate buone. In particolare le ultime che ho comprato (non mi ricordo però la marca). Ciao, a presto.