Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

22 ottobre 2009

"Mettetevela nella zucca" (questa ricetta)

In questo periodo il mondo dei foodblog è colorato quasi di arancione. In giro nel web, sia in Italia che all’estero, si vedono infatti frequenti post sulla zucca.
Anche io mi adeguo volentieri, perché è un ottimo prodotto di stagione, che amo particolarmente per la sua dolcezza che è ben bilanciata in molti piatti salati con altri gustosi ingredienti con cui fa piacevolmente contrasto; inoltre la zucca “fa bene” (su questo punto le amiche blogger sicuramente ne sapranno più di me) e poi quel bell’arancione carico mi mette allegria…

Le zucche, quando non commestibili, sono bellissime anche a livello ornamentale. Hanno forme bizzarre e curiose ma anche colori caldi che ricordano l’autunno. Ma veniamo, tornando al lato gastronomico della zucca, alla ricetta che vi propongo oggi per celebrare questo bell’ortaggio. E’ una ricetta che proviene dal mensile di cucina del Corriere della Sera che ritengo molto interessante e gradevole, anche se ho letto da qualche parte alcune critiche che sinceramente non condivido.
Si tratta in pratica una pizza rustica di zucca.

Ecco come si realizza:
Far cuocere in forno circa un 1 kg di zucca privata della buccia e dei semi e tagliata a pezzettini piuttosto piccoli. La temperatura del forno deve essere sui 180°C e il tempo di cottura è di circa mezz’ora o comunque fino a quando la zucca non è tenera.
Schiacciare il tutto con una forchetta in una terrina fino ad ottenere una purea. Aggiungere 60 grammi di parmigiano, poca noce moscata, un uovo, sale e pepe. Amalgamare bene. Inserire il composto in una teglia da forno ricoperta di carta da forno tra due dischi di pasta sfoglia (va bene anche quella surgelata, se non avete tempo per farla) e far cuocere a 180°C per 30 minuti.
Io ho invece optato per una sorta di crostata, come potete vedere nelle foto.

Sembra quasi una pastiera, ma di questo buon dolce napoletano parleremo in un’altra occasione.
Il gusto della crostata di zucca è invece equilibrato tra il dolce della zucca e il salato del formaggio ed è davvero un piatto ben riuscito, da provare e molto gustoso.
“Mettetevi nella zucca” la ricetta e provatela: aspetto i vostri commenti!

32 commenti:

€llY ha detto...

MMHHH....CHE BONTA'....io vado pazza per la zucca!
bravissimo!
ciao ciao

marguerited ha detto...

bella la foto, condivido anche l'apprezzamento estetico per la zucca. i suoi colori caldi, autunnali.
però non mi piace molto, preferisco i suoi fiori fritti o ripieni.temo che non facciano altrettanto bene (sob)
ciao
buona giornata

francesca ha detto...

Mi sembra un ottima idea per un aperitivo, o da acompagnare a fomaggi, magari la provo con la pasta frolla proprio come in una crostata!
Buona giornata Francesca

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Buongiornooo! Anche io subisco il fascino di questo ortaggio arancione versatilissimo e delicato. La versione crostata è davvero da provare!! Decisamente gustosa... E' vero sembra quasi una pastiera! AHAHAH! ;)

Max ha detto...

inzuccata!

lefrancbuveur ha detto...

@Elly: grazie!

@Marg: almeno condividiamo la bellezza del colore...

@Francesca: buona l'idea della frolla, come si può fare anche con la pizza di scarola

@Max: bravo!

@Elisa: l’ho detto prima io che sembra una pastiera, ho il copyright :-) e poi la pastiera al suo interno non è arancione...
eh-eh-eh!;-)

Flo Bretzel ha detto...

Je vais me lancer dans une tarte à la citrouille pour la Halloween party de samedi!

manu e silvia ha detto...

Ciao! wow...adoriamo la zucca e questa crostata è davvero la perfezione! ne esalta tutto il sapore..con il dolce della sfoglia!!!
Una fettina verremmo ad assaggiarla anche adesso ;)
La mostra di telemaco Signorini non l'abbiamo vista, ma avevamo in mente di andarci...dev'essere splendida con tutte le grandi opere che sono presentate!!
Ah..grazie per i complimenti al piatto..a Silvia proprio non convinceva per le foto ;)
Un bacione e buon weekend

Antonella ha detto...

Caro Enrico, me la sono ben impressa nella zucca e prossimamente te la copierò ;))
Grazie mille!
Ciao

Barbara ha detto...

Bella foto... di una buonissima crostata! La faccio la faccio.. grazie e buon fine settimana!

luisella ha detto...

certo che tagliare la zucca è un'impresa!
Però buona!


Buon weekend
Luisella

lefrancbuveur ha detto...

@Flo: ah, c'est vraie, Halloween est en train d'arriver....

@Manu e Silvia: andateci a quella mostra voi che potete e poi fatemi sapere com'era; anche a Roma non ce la passiamo male come mostre, però: a novembre ce n'è una dello stesso periodo di Signorini sugli artisti italiani a Parigi al tempo della Belle Epoque. Silvia: il piatto era bellissimo!

lefrancbuveur ha detto...

@Antonella: grazie e attendo la tua versione, magari con qualche variante

@Barbara: di niente, buon weekend anche a te!

@Luisella: puoi cuocerla in forno con tutta la buccia (per un pò più di tempo però) così poi viene via facilmente. ciao

Carla ha detto...

Ciao enrico!

OK me la "metto bene nella zucca" anche perchè ho i mensile "La Cucina" del Corriere della sera che concordo con te per essere ben fatta :-)

Lazucca è proprio bella e di tutti i colori e le forme! In sintonia con i cocori caldi autunnali!

Buona Domenica!

Anna Righeblu ha detto...

Anche a me piace la zucca, di solito la uso in crema o nel risotto... non mi dispiace l'idea della torta rustica, perciò copio e archivio la tua ricetta e, appena possibile la provo!
Ciao e buona domenica

lefrancbuveur ha detto...

Grazie Carla e Anna, buona domenica anche a voi!

Chiara ha detto...

Ciao ! mi piace questa torta zuccosa ! Appena ho tempo la provo . Buona domenica .

Federica ha detto...

Bellissima ricetta!! segnata da fare! mi piace molto la zucca e questa proposta deve essere davvero buonissima! complimenti! ciao!

lefrancbuveur ha detto...

@Chiara e Federica: Grazie!Provatela e fatemi sapere come la trovate. Per me è davvero gustosa. Ma con la zucca le mille idee non finiscono qui....

Virginia ha detto...

Decisamente azzeccato il tag "miti da mngiare" quando si parla di zucca.
D'altrocanto, cosa volere di più? Le zucche sono belle (e su questo non ci piove), hanno forme e colori che mettono allegria, sono buone, super versatili e contengono pochissime calorie...e chi più ne ha più ne metta!

lefrancbuveur ha detto...

Concordo decisamente come puoi ben leggere e grazie per la visita, Virginia!

Anonimo ha detto...

Un'ottima torta rustica da assaggiare a tutti i costi.
Paolo

lefrancbuveur ha detto...

Grazie per la visita Paolo, è proprio così.
Enrico

Precisina ha detto...

Enricoooo, inizio spargere la voce!!! :-)))

Gracianne ha detto...

Ciao Enrico, mi piace questa ricetta, surtout parce qu'elle est salee - je n'aime pas trop la courge dans les plats sucres. je crois que je vais l'essayer. Merci.

fedeccino ha detto...

Ciao Enrico, alla faccia del Muletto commento dall'ufficio. La Okkaido e' la zucca piu' tonda e schiacciata, di taglia media in genere, che ha colori magnifici dall'arancio al verde. Mi dicono sia piu' indicata per i risotti e le preparazioni salate, mentre la Violina, piu' dolce, riesce perfettamente nei dessert, ed e' fantastica anche da sola, al forno (l'adoro, e con lo stesso principio di cottura semplice al forno adoro anche le patate americane, sono alla ricerca di ricette del sud degli Stati Uniti, in proposito).
Enrico, sei gia' stato a Biarritz ?

miciapallina ha detto...

WOW!!! la voglio fare!
mmmmmmmmmmm amo la zucca, amo l'arancio, amo le torte salate in genere!
Cosa mi trattiene ancora qui?
CORRO

lefrancbuveur ha detto...

@Preci: ok

@Gracianne: bien sur, pour moi ils n'existent pas de recettes sucrées sur la courge, car j'aime trop celles salées :-)

@Fede: wow, che competenza, grazie! Non conosco Biarritz ma so che è un posto stupendo per surfisti, molto divertente e dove c'è un casinò di grande tradizione. Hai in programma di andarci? Quella zona tra Francia e Spagna deve essere bellissima...

@Micia: allora a quest'ora l'hai già fatta, vero?

Ross ha detto...

Da mezza lombarda adoro la zucca. Il nostro viaggio di nozze, negli Stati Uniti,tutto il mese di Ottobre di undici anni fa, è stato un tripudio di zucca, visto che eravamo vicini come data ad Halloween. Era una meraviglia, tra le foglie rosse e dorate del Vermont e del New England, e le zucche, tantissime, montagne di zucche... Bella ricetta, Enrico, grazie, l'ho copiata. Un abbraccio ed a presto.

lefrancbuveur ha detto...

Grazie Ross, che meraviglia deve esser stato il tuo viaggio di nozze...

isabella ha detto...

Prova anche la mia se ti va ! ho usato una frolla al formaggio .. e poi vedi .. è un flan alla zucca magari lo provi

lefrancbuveur ha detto...

Lo proverò senz'altro: ora vado ad indagare sul tuo blog :)