Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

21 giugno 2013

I pub del ciclismo nelle Fiandre


Nelle Fiandre c’è un genere di locali molto interessante che abbina due grandi passioni del popolo fiammingo: la birra ed il ciclismo.
Li definirei pub del ciclismo e quelli che ho visitato sono tutti nei dintorni di Oudenaarde, una cittadina dove la popolazione cresce a “pane e ciclismo”.
Non è un caso che ad Oudenaarde sia presente il CentrumRonde Van Vlaanderen (CRVV) un bellissimo museo sulla storia del giro ciclistico delle Fiandre che contiene al suo interno tanti cimeli storici ma anche biciclette per sperimentare e simulare di persona quello che si prova quando si percorre un tratto in pavé, video sulla corsa, maglie retrò di corridori, ciclisti in miniatura, storie di eroi di ieri e di oggi e quant’altro.
 
 
 
Ma ad Oudenaarde è interessante visitare, oltre alle sue caratteristiche strade tra cui la sontuosa piazza centrale, anche il MOU il museo situato nello splendido palazzo del Comune che narra l’interessante, coinvolgente ed antica storia della città.
 
 
Ma torniamo al mio itinerario sui pub del ciclismo, che parte proprio dal museo di cui vi parlavo sopra. Infatti al suo interno c’è una bella brasserie, chiamata De Flandrien, in cui tutto parla di ciclismo. Persino alcuni sgabelli davanti al bancone principale riproducono la sella di una bicicletta. Biciclette sospese in aria, manifesti ciclistici di tempi andati, vecchie foto, maglie di corridori, insomma tutto trasuda ciclismo.
 
 
 
E che festa e quanta gente consuma della buona birra in questa brasserie quando è in corso il Giro delle Fiandre! LA corsa dell’anno per i fiamminghi… E magari in questo locale si può essere fortunati ed incontrare il mitico corridore (rivale di Merckx) Freddy Maertens che oggi collabora col Museo e che proprio qui ho avuto l’onore di intervistare.

In un discreto italiano, il grande ex corridore che è stato anche campione del mondo e che ha raggiunto significativi risultati anche al Fiandre ed alla Roubaix, ci ha raccontato tante cose. Tra cui il peso e la responsabilità di correre con la maglia di campione del mondo, la grande festa di un pubblico non solo fiammingo per il Giro delle Fiandre, la progressiva crescita del nostro campione di casa Vincenzo Nibali che quest’anno ha vinto per la prima volta il Giro d’Italia.
Altri mitici pub del ciclismo si trovano poco fuori Oudenaarde. Uno di questi è senz’altro il Café Sportpaleis (Kerkplein 6, 9750 Zingem, Tel. 09 384 11 33) che si trova nelle Ardenne fiamminghe a Zingem. Qui il proprietario è il cugino di Arthur Decabooter denominato "El Toro" per la sua potenza in bici, che vinse il Giro delle Fiandre nel 1960.
 
 
Un pub anch’esso molto orientato al ciclismo e a questo mitico corridore, dove trovano spazio anche delle antiche biciclettine e dei vecchi velocipedi di ferro in miniatura.
 
 
Qui si può bere dell’ottima birra, come quella già descritta nel precedente post dedicata al muro di Kwaremont, ma anche mangiare degli ottimi salami locali che figurano ben in evidenza appena dietro il bancone principale. Discreto anche il caffè che ho degustato insieme ad un gruppo di giornalisti spagnoli.
Un altro pub dedicato al ciclismo che consiglio è il De Nieuwe Keizer (Hauwaart 22, 9700 Oudenaarde, Tel. 0472-42.95.87) con tante grandi foto di campioni ciclistici belgi sulla facciata esterna del locale.
 
 
La caricatura del ciclista belga Leif Hoste
All’interno ci sono anche le maglie autografate di grandi campioni belgi odierni del ciclocross, come Sven Nijs e Niels Albert.
Già che ci sono, vi segnalo al volo altri locali (ristoranti/brasserie in questo caso) dove sono stato ad Oudenaarde:  
  • Wine & Dine dove ho mangiato tra l’altro dei superbi asparagi bianchi alla fiamminga;
 
 
  • La brasserie Priorij Van Elsegem dove la carbonnade è sempre ottima e si può mangiare anche una gustosissima zuppa di pomodoro;
  • E poi c’è da citare l’ottima birreria De Carillon dove bere, seduti anche ai gradevoli tavolini all’esterno, birre quali l’Ename blond, l’Ename Tripel, l’Adriaan Brouwer, la Liefmans Gouden Band, la Liefmans Kriek, ecc.  
 
ps: vi volevo segnalare un Concorso che vi dà la possibilità di vincere un weekend a Bruges. In caso di vittoria, vi consiglio anche di fare un salto ad Oudenaarde. E sui locali dove andare mi sembra cha abbiate solo l’imbarazzo della scelta…

9 commenti:

Paprika&Paprika ha detto...

beh di ciclismo non me ne intendo..ma la birra buona si che mi piace ! bel post, complimenti,

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie mille, Paprika ;)

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie mille, Paprika ;)

daniela64 ha detto...

Un bel post con delle foto splendide. Buona settimana Daniela.

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie, daniela!

Serena ha detto...

Bellissimi luoghi, io però voglio la ricetta degli asparagi alla fiamminga!

Lefrancbuveur ha detto...

@serena: Ce la procureremo

De foodmadam ha detto...

Veramente, un bel post! E infatti, il Giro delle Fiandre è LA corsa dell'anno per noi fiamminghi. Non conoscevo già i pub su cui parli, devo sicuramente ricordarli! :)

Lefrancbuveur ha detto...

@defoodmadam: mi interessa molto il tuo parere, fammi sapere