Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

13 settembre 2009

Tropea, non solo cipolle rosse

Finalmente vi parlo un pò delle mie vacanze estive. Comincerei senz’altro con un post su Tropea, bellissimo paesino sul lato tirrenico della Calabria.
Ne avevo sentito parlare bene più volte e così con due miei amici abbiamo prenotato un confortevole Bed & Breakfast in pieno centro.
La cosa più bella di Tropea è senz’altro il mare.
Ha un colore più verde che azzurro, un turchese che è quello che preferisco di più, rispetto al celeste mare della Sardegna o a quello blu di molte località balneari del Mediterraneo.
Il mare verde e pulito era davvero invitante per immersioni e lunghi bagni con la maschera, dove si potevano vedere sotto di te e tra gli scogli pesci bandiera, “surici” (pesce locale tipo triglia che si mangia normalmente fritto) e altri tipici pesci del Mediterraneo.
A Tropea, che è situata in alto rispetto al mare, c’è poi un affollato e animato passeggio lungo il bel corso principale, con una miriade di bar/pasticcerie e ristoranti a fare da corollario.

un tramonto a Tropea
Ristoranti che devo dire, rispetto agli standard a cui sono abituato a Roma, sono senza dubbio più economici (e dire che molti affermano che Tropea è una delle più care località della Calabria!). Spesso una cena tutta a base di pesce mi è costata sui 20 euro, una cifra del tutto ragionevole…
Le cose buone da mangiare a Tropea sono tante ed è facile dimenticare qualcosa. E’ ovvio che il prodotto più utilizzato è la buonissima cipolla rossa, ma non manca mai il piccantissimo peperoncino, diffuso ovunque in Calabria e utilizzato in mille preparazioni, e la famosa ‘nduja.
Nei ristoranti ho avuto modo di gustare una pasta tipica locale, la fileja una specie di fusillo fatto a mano che si condisce proprio con sugo di cipolle o con la ‘nduja stessa (se è per questo con la ‘nduja ci fanno anche gli arancini…).
Ma nei ristoranti si mangiano anche altre cose buonissime che in parte ricordano anche la cucina della non lontana Sicilia: involtini di pesce spada (ne ho gustati di ottimi), pasta con spada, melanzane e menta, spada alla griglia ma anche (in ordine molto random) parmigiana di melanzane alla calabrese (è un po’ più pesante di quella napoletana, essendoci anche del formaggio locale),
polpette di alici, pesce spatola in mille modi (alla griglia, ad involtino, impanato e fritto)….
Uno dei momenti belli della vacanza è stato quando il proprietario nel nostro B&B ci ha offerto il giorno di ferragosto un aperitivo con prodotti tipici della loro terra, ad eccezione della sangrìa che comunque era composta da vino e frutta del luogo:
salame piccante calabrese
tutto molto, esageratamente buono, in particolare la frittata di cipolle e le polpettine fatte con una materia prima che avrete forse :) capito che impazza in Calabria: la melanzana.
Per digerire tutte queste bontà, il consiglio è chiudere con un buon amaro. In questo caso è d’obbligo il buonissimo Amaro del Capo che prende il nome da un altro posto splendido che merita di essere visitato: Capo Vaticano, distante pochi kilometri da Tropea.

23 commenti:

Max ha detto...

Mi hai fatto quasi tornar fame.

lefrancbuveur ha detto...

eh-eh-eh

fiordisale ha detto...

hai mangiato nel vicolo, coi tavolini fuori? e la spiaggia rossa? l'hai vista? Ah tropea un posto delizioso, sicuramente sa tornarci, Su capo vaticano mi pare di ricordare una piccola controindicazione, ci sono molti imbecilli che buttano robe in mare (non li, necessariamente) ma a capo Vaticano c'è un giro di correnti tali per cui in pratica la spazzatura si concentra lì (come so ste cose? :-))) mio cognato ha fatto l'ufficiale a Vibo M., lì vicino, e se ne occupava)Quindi la tua scelta (su Tropea)per me ha valore doppio, hai azzeccato il posto migliore, quello più vivo e quello dove si mangia benone, complimenti

lefrancbuveur ha detto...

Assolutamente si :) non conosco invece la spiaggia rossa o perlomeno non so quale si chiami così.Capo Vaticano l'ho trovato splendido con mare pulitissimo, però capisco quello che può succedere...
Grazie e a presto.
Enrico

APRANZOCONBEA ha detto...

ma insomma...che buona ricetta hai fatto tua di questo viaggio? dai, solitamente quando si ama cucinare e si va in giro assaggiando cose buone...poi qualcosa, tornando a casa, si vuole assolutamente replicare...chessò ..la parmigiana di melanzane ma magari con un segreto di tropea che come la fanno lì non la fanno da nessuna parte!!!

Federica ha detto...

che posto meraviglioso..in tutti i sensi!

Chiara ha detto...

Anche io ho un ricordo bellissimo dello splendido mare di Tropea .
Ma ora ho la vista annebbiata dalle tue foto/food .... o saranno le lacrime per il petto di pollo che mi aspetta per cena ?
Un saluto . chiara

manu e silvia ha detto...

Ciao! che belle immagini! un posto quasi surreale per la sua bellezza!
ottimo anche il menù!!
bacioni

lefrancbuveur ha detto...

Ciao Bea,
Chi mi legge assiduamente sa che solitamente non pubblico ricette ad ogni post e quando parlo del lato enogastronomico dei viaggi non inserisco necessariamente una ricetta collegata.
A volte, se mi va, per dare maggior risalto ad una ricetta, lo faccio qualche post dopo. Ma non sempre…
Se proprio devo però individuare un piatto tropeano che mi ha colpito, come ho scritto nel post, mi è piaciuta molto la parmigiana di melanzane alla calabrese. E’ stato difficile però “carpire” la ricetta da chi l’ha eseguita. Ma indagherò meglio e forse stavolta la pubblicherò, dedicandola a te :)

lefrancbuveur ha detto...

@Fede: Grazie!

@Chiara: un petto di pollo cucinato bene è ottimo lo stesso :)

@Manu e Silvia: grazie ragazze, un bacione e un saluto anche a voi

Enrico

Carla ha detto...

Ciao Enrico!

In Calabria non ci sono mai stata, solo di passaggio per andare in Sicilia ma immagino quanto sia bella e appettitosa!

Bellissima Tropea che avevo già visto sui giornali e che mare!

L‘nduja è simile al 'ndujotto quel prodotto spalmabile caratterizzato dalla selezione di peperoni dolci e peperoncini piccanti aromatici che abbiamo mangiato a Torino al Salone del gusto? Ti ricordi?

Mi hai fatto venir una fame con tutte queste prebilatezze che corro a preparare il pranzo và :-)

A presto!

lefrancbuveur ha detto...

Ciao Carla, si mi ricordo bene. E' proprio quella che abbiamo visto insieme :)
Un caro saluto e a presto.
Enrico

Manuela © ha detto...

Answering to your question left at my blog: No, unfortunatelly I have never been to Italy :(

I bet you had a great vacation in a beach like that. I'm jealous!

elisabetta ha detto...

La frittata con cipolle e polpettine di melanzane dev'essere da urlo! sotto di me abita una coppia calabrese... potrei chiedere loro qualche ricetta :D
e che belle le foto del mare.. che voglia di un tuffo, se penso che adesso devo attendere almeno otto mesi prima del prossimo...

APRANZOCONBEA ha detto...

ciao Lefranc,
ecco...non sapendo nulla di assiduo, non sapevo che solitamente non pubblichi ricette legate ai viaggi. ma era solo una curiosità. sono curiosa e mi piace sempre trovare dei link con le cose (piccola ossessione). e grazie se me la dedicherai

buon pranzo
benedetta

fedeccino ha detto...

Bella vacanza, Enrico :)
Condivido con gli altri, l'acquolina e' inevitabile, poi io adoro melanzane e peperoncini piccanti, anche se forse in un contesto piu' light :)

lefrancbuveur ha detto...

@Manuela: it's a shame, you've to come! Yes, my holiday was nice, but me too I'm jealous of your fantastic islands :)

@Elisabetta: prova a chiedere e poi fammi sapere ;) il prossimo tuffo penso per molti sarà tra svariati mesi

@Bea: pensavo ti chiamassi Beatrice; ok, a presto "la dedica" ;)

@Fede: in effetti in quel caso il contesto non era proprio "light"...

Anonimo ha detto...

Guarda che mare!Ho dipinto le pareti di camera di mio figlio nel questo colore!Cleo

lefrancbuveur ha detto...

Il blu/azzurro è il più bel colore ciao
E.

lenny ha detto...

Grazie per questo bel post sulle bellezze e le specialità gastronomiche calabre: sarà perché sono di parte, ma ho apprezzato particolarmente.
Conosco Tropea e le tue foto mi hanno fato rivivere suggestioni e ricordi personali :))

lefrancbuveur ha detto...

Grazie a te, Lenny! Mi fa piacere che ti sia piaciuto.
Ciao
E.

picetto ha detto...

Ho trovato questo blog grazie alla richiesta di ricette con la meravigliosa cipolla di Tropea effettuata sul forum del Gambero Rosso. Colgo l'occasione per farti i miei complimenti.

Che bella la tua descrizione di Tropea. E' un luogo che io amo e con tutta la famiglia vi ritorniamo ogni anno. Ciao
Maria Grazia

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie di essere passata sul mio blog, Maria Grazia.
E mi fa piacere che tu sia un'amante di Tropea, come lo sono diventato io :))
A presto.
Enrico