Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

19 ottobre 2007

Quel mazzolin….


Lo scorso weekend sono stato alla interessantissima Biofiera, zona Piramide a Roma.
Tra i vari prodotti comprati, c’era un bellissimo mazzetto di finocchietto selvatico bio coltivato a 1.400 metri sui monti di Campitello Matese. Non potete capire che profumo che ha…inebriante…
Questo acquisto mi ha fatto contento perché questo è uno dei tanti esempi che dimostra che con poco più di un euro si può “essere felici” per lungo tempo.
Spesso infatti l’acquisto di una quantità anche minima di un’erba o una spezia consente un suo utilizzo per anni in innumerevoli ricette e piatti.
E quindi ritengo veramente ben spesi quei soldi che consentono un “divertimento” prolungato nel tempo e di fare degli interessanti “esperimenti”.
Con questo finocchietto ora cosa ci preparo? Mi viene subito in mente qualcosa di siciliano, per esempio la pasta con le sarde o la pasta con melanzane, pesce spada e finocchietto. Ma penso anche al suo utilizzo su qualche tipo di carne come quella di agnello cotta alla brace o su qualche grigliata di pesce. Voi che mi consigliate?

19 commenti:

Anonimo ha detto...

prova

caravaggio ha detto...

sono io che ho fatto prova x prima t'avevo lasciato un lungo commento ,ma non è stato registrato in sintesi ti dicevo che provo stessa tua emozione davanti ad un mazzo d'origano, si il finocchietto è basilare x pasta con sarde, invece non và nella pasta con le melanzane e il pece spara si cobdisce cu' sa la marigghio,scusa se rompo , ma conosco la nostra tradizione sicula! + tardi posterò ricettina che + sicula non si può buona giornata

Denis ha detto...

Io ti consiglierei una variazione semplicissima di una ricetta della regione mia... Far cuocere al vapore - nella stessa pentola a pressione che piace tanto a Sigrid ;-) delle castagne intere, la scorza leggermente tagliata, insieme al finocchio. Le castagne vengono di solito preparate cosi ma con una goccia di pastis oppure con delle foglie di fico.
Il profumo d'anice si mescola colla castagna dandola un bel gusto di miele...

lefrancbuveur ha detto...

per caravaggio:
cosa vuol dire "sa la marigghio"?

per denis: deve essere ottima la tua ricetta francese!

anna ha detto...

Ciao, un bel mazzolino davvero! Potrei suggerirti questa ricetta:
Braciole di agnello con olive e finocchietto

In una padella: far imbiondire una cipolla in poco olio, unire olive verdi e nere denocciolate, capperi, filetti di acciughe sott’olio e finocchietto. Mescolare e aggiungere le braciole facendole rosolare da entrambe le parti. Aggiustare di sale e pepe, irrorare con poco vino bianco secco e continuare la cottura per circa 10 minuti, girando di frequente. A cottura ultimata aggiungere altro finocchietto e servire calde.
Per le dosi in genere mi regolo "a occhio".
Se le provi, fammi sapere.

lefrancbuveur ha detto...

grazie anna! deve essere una ricetta davvero gustosa. penso che presto la proverò e ti farò sapere!
buon weekend!

caravaggio ha detto...

il salamurigghiu è una salsetta siciliana fatta: sbattere fino ad ottenere un'emulsione, olio, succo di limone un pò d'aqua, origano e noi usiamo per pesce spada che condiamo con questa salsetta e poi arrostiamo, oppure su patate lesse sfranti con i rebbi di una forchetta ciao ciao

lefrancbuveur ha detto...

conosco questa salsa: anche sui calamari alla griglia possono andare

Cuocapercaso ha detto...

Lo spada lo vedo benissimo con il finocchietto! magari pasta fresca, tipo tagliolini o tagliatelle, con spada, pomodorini e quel meraviglioso finocchietto...deve essere buonissimo! anche io vado in brodo di giuggiole pqe queste cose...in fondo noi ci accontentiamo di poco, no?

ciao,
Grazia

Lalla ha detto...

ciao le franc
io da buona siciliana lo uso spesso... e ti assicuro che è qualcosa di meraviglioso
se passi da me qualche ricettina la trovi... come il Macco e una pasta con pomodorini e melanzane saltate...squisita(un pò come proponevi nel post) dai un occhiata!!!!
bacioni lalla

e ricorda la cucina è inventiva ... nn hai bisogno di seguire una ricetta alla lettera... ma solo il gioco che creano gusti e profumi insieme!!!
ciao

caravaggio ha detto...

grazie non sapevo buo abbinamento cuao

marcella candido cianchetti ha detto...

buon inizio di settimana ho postato ricetta veloce e peccaminosa

lefrancbuveur ha detto...

per Grazia:
giusto! Buone devono essere le tagliatelle, con spada, pomodorini e finocchietto!

per Lalla:
vado a vedere il tuo sito. Certo le ricette sono uno spunto, poi la creatività (e meno male che è così) può far fare faville!

Per Marcella:
grazie, vado a vedere il tuo sito

max - la piccola casa ha detto...

prova con il salmone, è un ottimo sostituto dell'aneto, anzi direi quasi meglio

Marika ha detto...

Può sembrarti assurdo ma mettino un pò quando cuoci i legumi. Oppure ci puoi insaporire le zuppe, soprattutto dove ci sono i cannellini! CI andrebbe la finocchiella fresca, ma sono sicura che si possa provare.
Marika

lefrancbuveur ha detto...

ottimo suggerimento, max!

lefrancbuveur ha detto...

Marika, stavo postando la risposta a Max e nel frattempo è arrivata la tua.
Si, anche questa è una buona soluzione, anche se in quantità non eccessive. il profumo e il gusto di quello che ho acquistato è molto forte

Viviana ha detto...

Da brava siciliana.. io adorooooo il finocchietto... :D nella pasta con le sarde però ci va quello fresco e selvatico.. si deve infatti bollire e non ti dico il profumo che resta in cucina tutto il giorno :D!
ciao!!!

lefrancbuveur ha detto...

miiiiiiiii