Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

6 marzo 2013

Quasi 8 marzo: risotto con mandorle e mimose di limone al profumo di zafferano


 
Un po’ per utilizzare ancora le mandorle, un po’ perché secondo me il limone con le mandorle ci sta molto bene, un po’ per rendere omaggio alle nostre amate e incorreggibili donne a due giorni dalla loro festa.
E’ così che è nato questo ottimo piatto che oggi vi propongo.
E’ un risotto che ho ideato e che mi è piaciuto perché:

  • il limone “sgrassa” la pesantezza di un risotto fatto con un sostanzioso brodo di carne e rinfresca la bocca;
  • le mandorle danno della croccantezza ed ulteriore sapore al piatto;
  • per la sua aromaticità complessiva, data da più componenti: il porro, il limone, lo zafferano.
Dello zafferano inoltre mi piaceva avere più che altro il profumo e di meno il colore. Noterete infatti che il risotto non è giallissimo e la minore colorazione l’ho ottenuta mettendo gli stimmi di zafferano a decantare nel brodo per un minor tempo.
A questo punto avete quasi capito gli ingredienti della ricetta che sono (per 4 persone):
 
mandorle tostate
la buccia di un limone bio grattugiata
brodo di carne qb
riso Carnaroli, 8 tazzine
un porro
burro ed olio extravergine
zafferano di Kozanis (qualche filo)
 
Ecco l’esecuzione:
 
Mettere lo zafferano in una tazza di brodo di carne tiepido per 10-15 minuti. In una pentola mettere il burro e l’olio ed appassirci il porro. Tostare il riso e cuocere con il brodo di carne come un normale risotto. Verso fine cottura aggiungere parte della buccia di limone grattugiata e qualche mandorla tagliata grossolanamente. Sempre verso la fine della cottura incorporare la tazza di brodo allo zafferano.
Una volta cotto, mantecare il riso fuori fuoco con del burro e parmigiano ed impiattare.
Come impiattare? In questo modo: porre il risotto al centro del piatto, guarnire con delle mandorle tostate tagliate grossolanamente e della buccia di limone grattugiata che è molto simile a dei fiori di mimosa.
Ed in questo modo siamo a posto con la coscienza e “ci salviamo” da eventuali accuse di mancati auguri da parte delle donzelle, augurando alle lettrici in ascolto una buona festa dell’8 marzo che dopodomani arriverà inesorabile ;-)

14 commenti:

Gracianne ha detto...

Ca a l'air tout simple, mais il faut le bon bouillon, le bon safran, les bonnes amandes, enfin seulement fdes produits de la meilleure qualite.

daniela64 ha detto...

Favolosp il tuo risotto. buon pomeriggio Daniela.

Lefrancbuveur ha detto...

@Gracianne: tout à fait! Effectivement, j'ai utilisé des ingrédients de la meilleure qualité. Il semble un plat simple, mais les differents aromes s'integrent bien et donnent par contre une complexité au plat!

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie Daniela!

Virginie ha detto...

Favoloso questo risotto! Devo proprio assaggiarlo! Fortunata la tua donna :)

Lefrancbuveur ha detto...

@Virginie: la mia donna futura, al momento sono "sfornito"... ;))

Yrma ha detto...

WOW!!!!! che risotto!!!! nella sua semplicità h in realtà un mix di sapori che mi incuriosisce da matti!!! Allora...beh grazie infinite!!!! A che ora passo ad assaggiarlo? :-P

Lefrancbuveur ha detto...

@Yrma: quando vuoi, ma chère ;)

Chiara Giglio ha detto...

sei sempre originale Enrico, bravissimo !Buona settimana...

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! ecco, tu hai subito capito quale mimosa serve a noi :-)
Un ottimo e fresco risottino con il tocco di mandorle croccantine che ci stà benone?!
A quando una cena per noi???
un bacione e buon inizio settimana

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie Chiara e buona settimana anche a te :)

Lefrancbuveur ha detto...

@M&S: quando volete...a quando la vostra prossima gita a Roma?

Not Only Sugar ha detto...

Mandorle e limone.. J'adore!!!

Not Only Sugar

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie not only sugar!