Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

9 febbraio 2012

Nevicano polpette di tonno


In questi giorni sul web molti foodblogger romani hanno postato qualcosa sul grande ed eccezionale evento della neve a Roma. Abbinando a tante foto imbiancate un bel piatto caldo che si è avuto il tempo di preparare per combattere il forte freddo che c’è stato e che c’è tuttora.

La chiesa dei SS. Pietro e Paolo all'Eur circondata di neve ed il laghetto dell'Eur "versione snow"

In questi casi talvolta inizia una corsa a pubblicare il più presto possibile le foto più originali possibile, scrivendo il più possibile. E abitualmente questi fenomeni mi portano a seguire il percorso opposto o non pubblicando niente o pubblicando in forte ritardo (con i miei tempi) quello che mi sento di pubblicare :-))
Ed è proprio quello che pressappoco è successo questa volta.


Bimbo che cerca di spostare "un masso di neve"

Essendo rimasto a casa più tempo del solito rispetto a quello che spendo nelle mura domestiche durante un normale weekend, ho avuto modo di cucinare varie prelibatezze che via via pubblicherò sul blog.
Una di queste è quella che vi propongo oggi: le polpette di tonno e pomodorini ciliegini sott’olio.
Ho voluto provare a fare queste polpette perché le avevo assaggiate in una panetteria piuttosto fornita e trovo davvero che l’abbinamento tonno pomodori secchi sott’olio sia perfetto: voi che ne pensate?
Ecco la ricetta: mescolare il contenuto di quattro scatolette di tonno con del pane raffermo inzuppato nel latte, due uova, del pecorino grattugiato qb, del prezzemolo, dei pomodorini secchi sott’olio sminuzzati (io ho trovato al Carrefour degli ottimi pachino secchi sott’olio davvero notevoli). Facoltativamente ci starebbe bene anche dell’uva passa e un goccino di colatura di alici. Dopo aver ben amalgamato il tutto, formare delle polpette e passarle nel pangrattato. Friggere in olio di semi e servire ben calde, magari accompagnate da una buona salsina ai peperoni. Really good!

La mia povera pianta di rosmarino sommersa dalla neve

Il mio povero albero di limone sommerso dalla neve
 Ed ora lungo tutto il post vi lascio con qualche foto inedita di Roma innevata con relative didascalie. E preparatevi perché da domani Roma probabilmente si imbiancherà ancora…..

16 commenti:

Yrma ha detto...

Perdonami ma..più che dalle polpette (squisite!!!)sono rapita dal povero limone!!!Il rosmarino è forte (ha sopportato anche la neve dello scorso anno qui in Trentino, ma il limone...NOOOOO, dovevi comprirlo!!Non sopporta il freddo, il vento ..figurati la neve!!Disquisizioni da giardiniere a parte, le tue polpette di tonno mi piacciono moltissimo!!!golose e..quel tocco di pomodoro sott'olio è proprio irresisitibile ;-) A presto!!

Lefrancbuveur ha detto...

@Yrma: grazie! eh, ma mica potevo coprire un alberone di limone.... e come facevo ;-)))
Poi prova le polpette e fammi sapere ;-)

Yrma ha detto...

Uhmmmm...son stata troppo "speranzosa"?:-))))Me lo immaginavo di...50 cm?!:-DDDDD, Ok, sei perdonato....:-)))

Lefrancbuveur ha detto...

@Yrma: ;-)

Paprika&Paprika ha detto...

Hmmm queste polpette sono molto intriganti! Prendo nota della ricetta, mio figlio va matto per il tonno in tutte le salse!
La neve è bella e penso che Roma deve essere davvero bella, tutta innevata!
Nota dolente per me sono le mie piante, qui in Liguria non sono abituati a stare sotto zero per settimane..il ghiaccio ha fatto una vera strage nel mio giardino!
P.s. Grazie per avermi inserita nel tuo blogroll..contraccambio!

Lefrancbuveur ha detto...

@Paprika: di niente, grazie a te. In effetti Roma innevata ha un bel fascino. Prova quelle polpette e vedrai che avranno un gran successo!

Claudia ha detto...

le tue polpette devono essere deliziose...ma purtroppo non posso mangiarle!! mi fido però...certo che pure all'Eur ne ha fatta di neve!!! speriamo che smetti , voglio tornare ad uscire. ciao Claudia

Claudia ha detto...

le tue polpette devono essere deliziose...ma purtroppo non posso mangiarle!! mi fido però...certo che pure all'Eur ne ha fatta di neve!!! speriamo che smetti , voglio tornare ad uscire. ciao Claudia

Lefrancbuveur ha detto...

Come mai? Allergia?

Gracianne ha detto...

Ta recette est extremement tentante et je suis fascinee par les photos de Rome sous la neige. Chez nous aussi, tout est encore tres blanc, et tres froid. Je me demande si le laurier n'a pas gele, et la sauge, et le thym (-15c, c'est froid). On verra bien...

Lefrancbuveur ha detto...

@Gracianne: merci! esperons bien pour tes plantes aromatiques
;-) ...et pour les miennes aussi.

gabriella ha detto...

Superbe photo de l'eglise St Pierre
et Paul avec ces deux pins parasols
eneigés montant la garde !
Le romarin resistera sans doute
mieux au froid que les citrons.

Anna Righeblu ha detto...

Povero limone! Molto sfiziose le polpette, mai provate... proverò!

Lefrancbuveur ha detto...

@Gabrielle: merci! eh oui, le romarin est très fort ;)

@Anna: fortuna che la neve non è così insistente; quando avrai provato, fammi sapere :)

Daniela ha detto...

Ottime le tue polpette di tonno, segno la ricetta.
La foto con la neve sono bellissime, mi fa tristezza vedere il tuo limone ricolmo di neve, non tutte le piante sopportano le temperature rigide. Daniela.

Lefrancbuveur ha detto...

@Daniela: grazie mille e buon weekend!