Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

2 novembre 2010

Barchette...


(Per le barchette commestibili, che io chiamo “scialuppe”, ecco la ricetta, da eseguire rigorosamente quando le melanzane sono di stagione: tagliare le melanzane in due ed estrarne l’interno, in modo da ricavarne delle barchette vuote. Far bollire brevemente le barchette in acqua bollente salata.


Nel frattempo in una pentola in poco olio far soffriggere dell’aglio e successivamente aggiungere l’interno delle melanzane tagliato a cubetti, insieme a dei pomodorini sminuzzati, olive, capperi e basilico. Cuocere fino a cottura delle melanzane.


In un ampio tegame da forno versare un filo di olio extravergine, porre le barchette sbollentate ripiene del composto di cui sopra e cospargere di pangrattato. Infornare per circa 20 minuti a 180°C o comunque fino a che le barchette non hanno assunto in superficie un colore dorato).

33 commenti:

Ely ha detto...

gustosissime queste barchette!!!

Max ha detto...

Er barcarolo va... controcorrente!

Giulia ha detto...

Mi hai fatto rivenire fame!!!!! :)

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie Ely!

@Max: eh già...

@Guilia: è un onore averti sul mio blog ;)) Verrò presto a sbirciare sul tuo :))

Chiara ha detto...

Tutte belle queste barchette , quelle commestibili e non ! un saluto chiara

RicetteAmoreFantasia ha detto...

E' una ricetta che facciamo spesso dalle nostre parti, è buonissima, e tu l'hai presentata meravigliosamente complimenti!

Paola ha detto...

Ma sono le melanzane a scarpone???Mia mamma così le chima:))

Alem ha detto...

Mio nonno ne aveva una come la tua seconda foto, la usava con un suo amico per andare a pesca di polpi!
Che bei ricordi!!!!
Le melanzane così, le adoro!

Lefrancbuveur ha detto...

@Chiara, @Ricette, amore e fantasia: grazie!

@Paola: esattamente!

@Alessia: come piacerebbe anche a me pescare polpi...Anche io vado pazzo per quelle melanzane, tutto merito di mia mamma! :))

Jasmine ha detto...

Che idea carina accostare le foto della barchette vere e di quelle commestibili :)

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie Jasmine e a presto.

Gracianne ha detto...

Oh les jolis petits bateaux :) ce n'est plus trop la saison des aubergines, dommage.

Lefrancbuveur ha detto...

Oui, Gracianne, c'est une recette à faire quand c'est la saison (j'avais preparé les aubergines il y a quelque mois).
C'est un billet nostalgique parce que malheureusement c'est n'est pas la saison de la mer non plus...
A bientot.
Enrico

@nn@m@ri@ ha detto...

ho comprato la guida Foodies. Molto interessante per tutte le notizie che fornisce ma sono rimasta delusa per i posti che consiglia nella mia città. Sabato ne testerò un paio.
(Tu che ami tanto la provola, hai mai provato a metterla anche in queste splendide melanzane?)
Comunque ora mi sei antipatico perchè sto a dieta e non posso mangiarle...Ciao

Gio ha detto...

belle le barche e le barchette :) anche noi le facciamo spesso d'estate, ricetta pressocché identica!

Lefrancbuveur ha detto...

@Annamaria: la provola è un'ottima idea, si potrebbe aggiungere solo alla fine per non farla fondere troppo. Fammi sapere dei locali che testerai.

@Gio: mitiche, vero?

Anna Righeblu ha detto...

Buone le barchette e molto belle le barche!
Un caro saluto

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie Anna e bentornata.

francesca ha detto...

Mia nonna preparava qualcosa di simile ma senza la prebollitura.....provo la tua versione.
francesca

Lefrancbuveur ha detto...

@Francesca: sono più leggere così, e non viene tolto nulla al sapore :)

marguerited ha detto...

che belle foto. la ricetta è da provare , anche subito ho giusto una melanzana in frigo.......
ciao e buona serata

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie Marg e bentornata!

Chiara ha detto...

quelle vere che vanno a vela sono una delle mie passioni ma purtroppo non si mangiano...Questa tua invece è molto appetitosa! Ricordi le mie barcone? Avevi anche scritto un commento molto chic....Buona giornata Enrico...

Lefrancbuveur ha detto...

@Chiara: sì, ricordo, era in francese ;)

Onde99 ha detto...

Che profumo d'estate che si respira oggi qui...

Lefrancbuveur ha detto...

@Onde99: Il mare e l'estate in questo blog ci sono tutto l'anno :)

Elisa ha detto...

Ho mangiato melanzane simili questa estate: rispetto alla tua versione si aggiungevano anche gli gnocchetti conditi con sugo, un po' di ripieno di melanzane e olive (quindi più o meno come le tue) e per rendere il tutto un po' più leggero le meelanzane venivano fritte! Ah, dimenticavo, c'era anche un bel po' di cacioricotta grattugiato (ero in Puglia)!

Lefrancbuveur ha detto...

Hai capito Elisa, quella versione è più pesante, ma gustosissima. Una sorta di Norma nelle barchette ;)

chez munì ha detto...

queste melenzane sono l'esempio di quanto il mezzogiorno sia un'unica terra di tradizioni che tengono le stesse radici.

io le faccio pure così e sono buonissime..e le tue mi sembrano gustosissime ..

vale

barchetta ha detto...

una barchetta che mangia barchette...sarà possibile?!?mai dire mai! anche perché sembrano buonissime!

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie Vale, concordo molto con quanto dici!

Grazie barchetta, il tuo è un commento che non poteva mancare in questo post :)). Vengo a curiosare sul tuo blog. Grazie della visita!

marguerited ha detto...

ciao ho provato la ricetta : ottima anche se ho lessato un pò troppo le melanzane. grazie
marg

Lefrancbuveur ha detto...

Di niente e a presto, Marg.