Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

12 ottobre 2010

Un primo piatto da Guinness


Mentre ieri si è chiuso in Irlanda il Kinsale Gourmet Festival, il principale evento gastronomico dell'Isola che si svolge nell'area di Cork (considerata la capitale dell'Irish sea-food), ecco una ricetta che sa proprio di Irlanda.
E’ da premettere che amo moltissimo mangiare il pesce affumicato ed un suo abbinamento ideale è con una buona birra stout.
Ho pensato allora di abbinare in un piatto di pasta questi due elementi: l’affumicato e la birra stout.
La scelta è ricaduta su dell‘ottimo salmone affumicato irlandese e sulla birra simbolo dell’Irlanda e di Dublino: la Guinness. Ma gli esperimenti possono continuare anche con il tonno, il pesce spada o le aringhe affumicate…
Ma torniamo alla mia ricetta, che di seguito vado a descrivere:
Innanzitutto ho scelto una pasta che dopo poco tempo di cottura si potesse in qualche modo “risottare”.
Ho optato per i piccolini Barilla e in particolare per delle piccole farfalle che hanno un tempo di cottura breve (6 minuti) ed un formato facile da “risottare”.
La preparazione è molto semplice: far appassire in una padella in olio extravergine una cipolla media. Aggiungere quindi dei cubetti di media grandezza di salmone affumicato e far cuocere brevemente. Aggiungere poi un bicchiere (non un boccale!) di Guinness e poca panna da cucina (mi perdonerai, vero senza panna?), amalgamare e far evaporare la birra, alzando leggermente il fuoco. Spegnere quindi il fornello ed aggiustare di sale (poco). Nel frattempo cuocere la pasta e a metà cottura scolarla e far finire la cottura nella padella con l’aggiunta di poca acqua di cottura. Aggiungere, trenta secondi prima di fine cottura, ancora qualche cubetto di salmone e far cuocere fino a che la pasta non sia al dente.
Impiattare guarnendo il piatto ancora con dei cubetti di salmone affumicato. In tal modo si hanno nel piatto tre tipi di cotture di salmone: quello cotto (comunque poco) all’inizio, quello cotto pochissimo prima di fine cottura e quello aggiunto alla fine solo nel piatto che si cuocerà appena, soltanto con il calore della pasta.


Un tocco finale al piatto è la guarnizione con un misto di basilico e prezzemolo sia per conferire un pò di mediterraneità ad un piatto in qualche modo nordico sia per ricordare la verde Irlanda. Abbinamento? Nemmeno a dirlo, con una pastosa ed appagante Guinness….(che tra l’altro mi ricorda molto l’Irlanda del rugby visto che alle partite del 6 Nazioni se ne beve a fiumi…)
Guinness che si abbina in modo egregio anche con altri magnifici sea-food come le ostriche e le cozze. Date un’occhiata qui .Non sono anche queste delle fantastiche ricette?

22 commenti:

Jasmine ha detto...

Adoro l'Irlanda e la Guinness :) E la tua ricetta è proprio interessante!

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie Jasmine!

@nn@m@ri@ ha detto...

non ho parole! con te è una scoperta continua...Che bello il link della Guinness, non avevo mai pensato a cercarla su internet. Le farfalline così le hanno "create" giovedì scorso gli alunni del mio primo Corso di cucina per bambini, però con la pasta all'uovo. Anche io adoro l'Irlanda e la birra e ho anche una collezione di bicchieri da birra perchè mi piace bere ogni tipo nel bicchiere adatto. Grazie!
(P.S.= per scocciare, hai visto il film Julie and Julia? é carino, si parla di cucina, di ricette, di blog...non è da oscar ma c'è una Meryl Streep da nomination.
Invece di lavorare perchè non "posti" più spesso?
con devozione da fan, tanti saluti
Annamaria

Gio ha detto...

mi piace la variante del bicchiere di birra, annoto! :)

Daniela ha detto...

Pensando all'Irlanda che non ho mai avuto la fortuna di visistare, mi gusto questa fantastica pasta.Complimenti. Ciao Daniela.

Max ha detto...

Interessante ed originale

Luciana ha detto...

Adoro la guinness, e molto spesso la uso in cucina...mai abbinata al pesce, è una combinazione interessante!!! proverò, grazie!!! un baciopne :D

Onde99 ha detto...

Mi piace moltissimo l'idea dei "tre livelli di cottura" del salmone... e, ovviamente, mi piace moltissimo la Guinness!!!

Lefrancbuveur ha detto...

@Annamaria: grazie! non sapevo che facessi corsi di cucina ai bambini!
Ho visto quel film, è bello, parla della nostra passione... Se posso, posterò più frequentemente, ma è un periodaccio di forte lavoro :(
A presto.
Enrico

Lefrancbuveur ha detto...

@Gio e Daniela: grazie!

@Max: magari la prepariamo a casa di Claire_DeLune :)

@Luciana: prova e fammi sapere!

@Onde99: sono contento che tu abbia apprezzato, questo diverso gioco di consistenze e di cotture è proprio forse il segreto (nascosto) del piatto e tu l'hai colto molto bene: brava!

Federica ha detto...

Un piatto così eccezionale mette l'acquolina solo a guardare!!! complimenti!!!!!a presto! ciao!

Lefrancbuveur ha detto...

Grazie Federica!

Hélène de l'Ile Maurice ha detto...

Merci de ta visite Enrico.
Je découvre ton blog aussi qui est magnifique. De superbes photos.
Malheureusement je ne comprend pas grand chose...
Bonne soirée

Lefrancbuveur ha detto...

Merci Helène: si tu veux, je te peux traduire quelque chose qui t'intéresse particulièrement.
Je te mets dans mes blog préférés.
A bientot.
Enrico

Gracianne ha detto...

Yeahh, Guiness is good for you!

Des pates a la Guiness, on aura tout vu. Merci pour cette magnifique idee Enrico. Bonne fin de semaine.

Lefrancbuveur ha detto...

Bon weekend à toi aussi, merci Gracianne. Et merci meme pour la recette "onion rings avec de la Guinness" :)

chez munì ha detto...

straordinariamente accattivante !

Lefrancbuveur ha detto...

Ti ringrazio, "Chez" ;)

Anonimo ha detto...

Da provare assolutamente, grazie della ricetta.
Alice

Lefrancbuveur ha detto...

Di niente, a presto.

Daniela @Senza_Panna ha detto...

Perdonatissimo!!!!
:-)))))

Lefrancbuveur ha detto...

@Daniela: ;)