Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

20 febbraio 2009

Le lasagne di carnevale


Siamo nella settimana clou di carnevale e allora ho voluto dedicare un post a questa bella festa di inizio anno che ci dà un po’ di svago e allegria, “alla faccia” della solita routine quotidiana. Le maschere, i carri di cartapesta e, come al solito, la cucina non mancano come sempre di stupirci con i loro colori e sapori.
In cucina, durante il periodo carnevalesco, a prevalere sono i dolci (frappe e castagnole in primis, qui si chiamano così) ma non mancano i piatti salati. E siccome io preferisco nettamente in generale il salato al dolce, ecco che vi propongo una ricetta tradizionale di questo periodo, diffusa molto a Napoli: le lasagne di carnevale.
Ecco (in breve) la descrizione della ricetta:
Far cuocere brevemente in acqua bollente ed olio (per non farle attaccare) delle sfoglie per lasagna (vanno bene anche quelle Barilla o di altra marca che si trovano in commercio). Farle asciugare dopo pochi minuti di cottura su un panno asciutto.
Intanto preparare un ragù e a parte con del macinato di carne di manzo formare e friggere delle piccole polpettine (non devono essere piccolissime, però).
A parte cuocere anche delle salsicce o cervellatine con del vino bianco e del burro.
Cominciare a “costruire” le lasagne mettendo sul fondo della teglia qualche abbondante cucchiaiata di ragù. Porre sopra, a coprire, qualche sfoglia di lasagna poste precedentemente, come visto, in acqua bollente. Su tale strato porre delle cucchiaiate di ricotta precedentemente mescolata con un po’ del ragù di cui sopra.
Aggiungervi sopra le polpettine e dei pezzetti di salsiccia, unitamente a del fiordilatte a dadini (o anche, e forse meglio, provola) e a una “sventagliata” di formaggio parmigiano.
Continuare con questo procedimento fino ad arrivare “in cima” alla lasagna, che terminerà con uno strato di sfoglia ricoperto da abbondante ragù e altrettanto abbondante parmigiano.
Questa meravigliosa lasagna l'ho mangiata stasera e devo dire che è davvero mitica, molto diversa dalle solite lasagne, con gli ingredienti che si fondono e si integrano perfettamente ed armonicamente.
Allora buon appetito, buon carnevale e… attenzione agli scherzi…

13 commenti:

Henriette ha detto...

Bonjour Le Franc Buveur,
Tes recettes mettent vraiment en appétit!
En plus, un homme aux fourneaux... quelle joie et quel plaisir de déguster des bons petits plats servis tout chauds...
Bon carnaval et bonne fin de semaine avec toute mon amitié virtuelle

Max ha detto...

Bella ricetta! Per carnevale e non solo.

marcella candido cianchetti ha detto...

che buone anche io le faccio con alcune variati e buona lasagna sia!

lefrancbuveur ha detto...

Merci Henriette,
Je te remercie de tes belles paroles. Un homme aux fourneaux c'est bien, n'est-ce pas? En Italie le nombre d'hommes aux fourneaux va croitre. Il me plait beaucoup de cuisiner et parler de cuisine et nourriture. Bon carnaval à toi aussi et à bientot.
Tu habites où en France?

Per Max: grazie, anche le tue sono ottime!

lefrancbuveur ha detto...

Per Marcella: volevo inoltre provarla per una volta senza la besciamella (la ricetta originale d'altronde è così) e devo dire che è ottima anche così grazie alla morbidezza della ricotta.
ciao, buona domenica

Ciboulette ha detto...

da quando sono qui a NA mangio le lasagne di Carnevale a mensa, ma non le voglio neanche nominare adesso, al cospetto delle tue, sennò mi intristisco!!! :)

lefrancbuveur ha detto...

Spero che le mie siano migliori...

Carla ha detto...

Ciao enrico!
Lasagne di carnevale? Non le conoscevo...direi anche un piatto unico in quanto ricco di ingredienti :)polpettine, ricotta ecc...
Da provare anche negli altri giorni dell'anno...

{"Piatto ricco mi ci ficco"}

Buona giornata :)

Carla

lefrancbuveur ha detto...

E' vero Carla, si può provare anche in altri periodi dell'anno, ma la tradizione è tradizione e occorre mangiarla soprattutto a Carnevale :-)
Un salutone e spero a presto.

Enrico

sol ha detto...

Enrico, ¡tu lasaña se ve espectacular! La mezcla de ricotta, salchicha y carne no la he probado nunca... ¡Saludos desde Barcelona!

lefrancbuveur ha detto...

Devi assaggiarla! Se hai bisogno di aiuto per tradurre la ricetta, fammi sapere.
Salutami la bellissima Barcellona.
A presto.

Enrico

sol ha detto...

No te preocupes, entiendo la mitad y para la otra mitad uso el traductor de google...
¡Gracias!

lefrancbuveur ha detto...

Ok, poi ti scrivo una mail per la paella di mariscos
A bientot
Enrico