Il mare, il buon bere, il mangiare bene e...chi più ne ha, più ne metta

11 giugno 2008

Il primo compleanno del mio blog

E’ strano annunciare ad altri il proprio compleanno (o meglio quello del mio blog). Dovrebbero essere gli altri a fare gli auguri. Ma voi giustamente come fate a sapere che ieri il mio blog aveva compiuto un anno di vita? Non lo potevate di certo sapere…
E allora ve lo dico io: il 10 giugno 2007 postavo il mio primo post.
E’ passato un lungo anno in cui ho condiviso con voi le mie passioni e i miei hobbies e questo blog ha rappresentato un bel passatempo per parlarvi della mia passione per il mare, i viaggi, il buon cibo e l’enogastronomia.
Sono anche arrivati dei graditi riconoscimenti e questo non può farmi che molto piacere!
Volevo quindi ringraziare tutti, sia quelli che commentano i miei post sia i semplici lettori per la pazienza nel sopportare le mie “fissazioni”, sperando in qualche modo di arricchire la vostra cultura enogastronomica, come è successo a me consultando tanti interessanti blog di molti di voi!
Ps: La scelta della foto non è proprio appropriata per il compleanno, ma:

· il faro è uno dei simboli del mio blog (chi mi segue lo sa)
· è uno, e quindi potrebbe essere una sorta di prima candelina (l’anno prossimo potrebbero esserci due fari, ecc.)
· non mi andava di cercare foto più appropriate :)

21 commenti:

@nn@m@ri@ ha detto...

Tanti auguri!!! Buon Comblogheanno! Approvo la scelta del faro per tutte e tre le motivazioni (la terza è fenomenale!) e anche perchè il faro dà l'idea di qualcosa che guarda lontano e aspetta qualcosa che deve ancora arrivare. Ti auguro l'arrivo di tante cose belle e piacevoli. Buon lavoro. Annamaria

@nn@m@ri@ ha detto...

come regalo per il tuo primo bloganniversario, visto che ami le leggende e il mare, ti regalo una storia d'antiquariato: Colapesce. Se la conosci già rinnovo gli auguri e ne cerco un'altra.
http://it.wikipedia.org/wiki/Leggenda_di_Colapesce

Annamaria

@nn@m@ri@ ha detto...

A Messina c'era un bambino di nome Cola che stava mattina e sera nell'acqua e la povera madre lo chiamava:
- Cola, Cola! Vieni a terra .

Ma lui continuava a nuotare sempre più lontano. E a furia di chiamarlo alla mamma venne il torcibudella. Un giorno la madre perse la pazienza e gli disse:
- Cola che tu possa diventare un pesce!

Proprio in quel momento le porte del cielo erano aperte è così Cola diventò mezzo uomo e mezzo pesce. Poco dopo la madre vide che non tornava più e morì dal dolore.

Il re della Sicilia ordinò a tutti i marinai che, chi incontrava Colapesce gli doveva dire che il re gli doveva parlare. Un marinaio lo incontrò e gli disse:
- Cola, vai dal re che desidera parlarti .

Cola ubbidiente andò dal re e gli disse:
- Maestà! Lei mi voleva parlare? Io la ascolto.

- Cola, tu sei un bravo nuotatore fammi il giro completo di tutta la Sicilia e dopo mi racconterai quello che hai visto.

Dopo un giorno Cola tornò e disse al re:
- Vostra maestà! Sono tornato. Ho visto coralli e molte specie di pesci.

- Adesso, Cola, tu andrai di nuovo giù e mi dirai su cosa si appoggia la Sicilia. Dopo due giorni Cola tornò e disse al re:
- Vostra maestà! La Sicilia si appoggia solo su tre colonne: una rotta, una scheggiata e l'altra intera. Il re preoccupato disse a Cola:
- Cola vai un'altra volta giù e dimmi quanto è profondo il mare vicino al faro. Dopo due giorni Cola disse al re:
- Vostra maestà! Non ho visto niente perchè da uno scoglio sott'acqua esce del fumo. Il re insistendo gli disse:
- Cola, buttati dalla torre del faro. Cola si buttò. Quando tornò a galla andò dal re con il viso bianco bianco. Sembrava morto di paura. Disse al re:
- Vostra maestà! Ho visto un mostro lungo quanto un bastimento, e io per la paura mi sono nascosto dietro a una delle colonne dove si appoggia la Sicilia. Cola non voleva più andare in acqua per la paura. Allora il re buttò la corona in mare e si rivolse a Cola:
- Cola vai a prenderla.

Cola andò ma non tornò più. Il re preoccupato mandò i marinai a cercare Cola. I marinai videro Colapesce mantenere la Sicilia perché quella colonna che era incrinata si era rotta. Colapesce è ancora là, altrimenti la Sicilia potrebbe sprofondare nel mare.

auguri

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

AUGURONI...
visto il tuo amore per il mare e l'enogastronomia ti segnalo una manifestazione che forse può interessarti: La Rotta del Vino.
Trovi tutte le info su www.larottadelvino.it

lefrancbuveur ha detto...

X Annamaria: grazie di tutto! non conoscevo la storia di colapesce: bella!

per i filibustieri: grazie! andrò a vedere quel sito

marcella candido cianchetti ha detto...

buon blogcompleanno ciao

lefrancbuveur ha detto...

grazie marcella, a presto!

gh ha detto...

Joyeux bloganniversaire!! Et que la fête continue...

Flo Bretzel ha detto...

Joyeux anniversaire et longue vie à ton blog!

Cuocapercaso ha detto...

Buonissimo Comple-blog, continua cosi'! e...prima o poi mi piacerebbe conoscere il tuo nome al di la' del nik...
Grazia

lefrancbuveur ha detto...

Pour Helène et Flo: merci beaucoup!et la fete continuera sans doute!

per Grazia: grazie molte! ma non te l'ho detto mai? mi chiamo Enrico

elisabetta ha detto...

Congratulazioni! Passo sempre volentieri da quest parti, il tuo blog è rilassante e pieno di spunti interessanti. E profuma di Francia!

lefrancbuveur ha detto...

Grazie molte, Elisabetta. Il mio intento è farlo profumare di Francia...
Complimenti per il libro!

Kja ha detto...

Un bellissimo traguardo, complimenti caro Franc buveur. Mi piace questo tuo spazio per la pacatezza, il garbo che metti in tutto quello che ci proponi e l'allure a tratti provenzale.

Kja

lefrancbuveur ha detto...

che dire Kja, grazie per le bellissime parole!
A presto.
Enrico

anna righeblu ha detto...

Ciao Enrico, sono proprio felice di augurarti un buon blogcompleanno!
Ti seguo da tanto e apprezzo anch'io il garbo e la discrezione dei tuoi interessanti post.
I nostri blog sono quasi coetanei...
Il faro è un simbolo di sicurezza e solidità, fa piacere sapere che "ci sei"

Auguri! Tanti... e per tanti post

Un abbraccio

lefrancbuveur ha detto...

Grazie anche a te, Anna. complimenti anche per il tuo blog!

Cuocapercaso ha detto...

- Enrico, piacere di conoscerti al di là del nik! ho visto che anche da me ti sei "firmato"! :-)

Grazia

lefrancbuveur ha detto...

Piacere mio, ma credevo di averti già detto il mio nome... Non importa...a presto
Enrico

Carla ha detto...

Ti faccio anch'io gli auguri per il tuo primo anno di blog! e ti auguro di farni molti, ma molti altri ;)
Ho letto che il tuo nome deriva da un locale di Montmartre a Parigi e che ami gli impressionisti! Anch'io li adoro e quando sono stata al Musée d’Orsay è stato per me un momento che ricorderò per sempre! Vedere quelle tele dal vero e non più sulle foto dei libri scolastici, è stata per me un'esperienza particolare, interessante ed emozionane :)
Au revoir
Carla di lettoemangiato

lefrancbuveur ha detto...

Grazie tantissime, Carla!
Allora abbiamo anche la passione degli impressionisti in comune. Aggiorniamoci su mostre che ci sono in Italia e all'estero sul tema.